Concorso d’Idee “L’Ecomuseo. Il futuro della memoria” – quattordicesima edizione – Anno scolastico 2023-2024

06/11/2023

Concorso d’Idee “L’Ecomuseo. Il futuro della memoria” – quattordicesima edizione – Anno scolastico 2023-2024

Il Servizio educativo della Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento, avvalendosi dell’ideologia ecomuseale da cui prende spunto il Concorso d’Idee “L’Ecomuseo. Il futuro della memoria”, pone l’attenzione sui valori ambientali e culturali del patrimonio delle comunità locali e propone tale pratica di tutela e valorizzazione agli studenti degli Istituti scolastici delle province di Caserta e Benevento e alle Associazioni del territorio. Il Contest scaturisce dalla necessità di stimolare i giovani ad osservare con interesse e spirito critico il proprio territorio con lo scopo di sostenerne il rispetto, sviluppare ‘cittadinanza’, diventare protagonisti della vita sociale e culturale dei luoghi di origine e definire nuovi modelli di gestione delle risorse attraverso l’utilizzo di semplici strumenti come le Mappe di comunità, gli storytelling e i reportage fotografici, i filmati etnografici e le schede catalografiche semplificate.

Il Concorso è articolato in quattro sezioni:

1) Mappe di comunità e percorsi ecomuseali

Per realizzare una Mappa di comunità – strumento fondamentale che interpreta i valori del territorio e aiuta a prendersi cura delle proprie risorse – è essenziale l’individuazione di un percorso ecomuseale rappresentativo delle peculiarità di un luogo, individuabili partendo dalla distribuzione di un questionario che servirà ai ragazzi per ‘intervistare’ i familiari, gli anziani, i vicini di casa, i conoscenti, insomma le memorie storiche del proprio territorio di appartenenza, con domande come: “Quali cose hanno più valore per te nella località in cui vivi? Quali sono i luoghi in cui preferisci trascorrere il tuo tempo? Conosci storie o leggende particolari su questi posti? ecc..”.

L’approfondimento e l’elaborazione delle informazioni raccolte serviranno per la realizzazione della Mappa, rappresentazione grafica ma anche archivio permanente e facilmente aggiornabile di un luogo, che evidenzia come una comunità percepisca e intenda tramandare alle generazioni future il proprio patrimonio materiale ed immateriale, raccontando, partendo dalla geografia di un territorio, gli elementi identitari della comunità che lo abita e la sua storia passata e presente, dove trovano spazio racconti e testimonianze, memorie e desideri, timori e speranze.

2) EcoClick

Propone agli appassionati di fotografia di recuperare vecchie foto dei luoghi d’interesse, da porre a confronto con scatti attuali, come spunto di analisi delle trasformazioni spesso inappropriate e rovinose degli spazi pubblici.

3) EcoVisual

Stimola chi preferisce utilizzare il linguaggio cinedocumentario per realizzare cortometraggi sul territorio e le sue tradizioni, con particolare attenzione ai temi della memoria.  

4) Patrimoni da osservare

É un esercizio collettivo rivolto agli studenti, spesso distratti dal mondo tecnologico, per introdurli alla compilazione di schede catalografiche semplificate e abituarli ad una più attenta osservazione dei beni materiali ed immateriali che appartengono alla comunità e perciò condivisibili e utilizzabili da tutti, conservandone, oltre al ricordo, lo stato tangibile.

Tale processo comporta la presa di coscienza del valore di questi preziosi elementi del territorio, di cui i più giovani saranno i futuri custodi e fruitori, e sensibilizza alla responsabilità della gestione e della valorizzazione di tali risorse al servizio di un prossimo sviluppo sostenibile, considerando l’inventario partecipato come ‘terriccio evolutivo’ di qualsiasi politica del patrimonio.                                                                                                                                                                     

Il 4 dicembre 2023 alle ore 14.30 il Servizio Educativo è lieto di accogliere, nella Biblioteca Moderna della Soprintendenza Archeologia belle arti e paesaggio per le province di Caserta e Benevento, sita al terzo piano della Reggia di Caserta, i docenti interessati a partecipare con i propri studenti al Concorso di Idee, al fine di avviare un confronto costruttivo sulle proposte che s’intende presentare e sull’individuazione delle modalità più corrette allo svolgimento del Contest, così che i singoli progetti siano facilmente adattabili ad ogni realtà e sensibilità personale. 

L’ allegata richiesta di partecipazione all’incontro (All 1)  va compilata e inviata al seguente indirizzo mail: 

sabap-ce.servizioeducativo@cultura.gov.it 

entro il 1° dicembre 2023 

Gli elaborati prodotti, come di consueto, saranno presentati da studenti e docenti durante la Manifestazione conclusiva che si terrà, in data da definirsi, entro la fine del corrente anno scolastico presso i locali di questa Soprintendenza. 

Per informazioni rivolgersi al numero: 0823 277536 

Si allega scheda di partecipazione (All 2) al bando che dovrà essere inviata entro e non oltre il 31 gennaio 2024. Il termine per la consegna degli elaborati e della scheda riepilogativa con il progetto e gli obiettivi raggiunti dal gruppo di lavoro è previsto entro aprile 2023. Dopo la manifestazione finale, schede ed elaborati saranno pubblicati sul blog: ecomuseodellamemoria 


art bonus

Centro per i Servizi educativi del museo e del territorio

Segretariato Regionale del Ministero dei Beni e delle Attività Culturali e del Turismo per la Campania

Luoghi del Contemporaneo - Direzione Generale Creatività contemporanea e Rigenerazione urbana